La riduzione del debito dopo le crisi

6 settembre 2010

Le crisi finanziarie sono di norma seguite da un protratto periodo di riduzione del debito del settore privato non finanziario. Si riscontra che, in 17 casi su 20, a crisi bancarie sistemiche precedute da una forte espansione creditizia ha fatto seguito una fase di abbattimento del debito. Il rapporto debito/PIL è in media sceso di 38 punti percentuali, riportandosi su livelli prossimi a quelli anteriori all'espansione. Nella misura in cui la storia può essere di guida, nell'attuale fase postcrisi ci si dovrebbe attendere una contrazione del debito privato, in particolare delle famiglie, assai più consistente di quella osservata finora. I costi di tale processo in termini di perdita di prodotto sono difficilmente valutabili, ma vi è motivo di ritenere che non debbano essere elevati, sempreché vengano risolti i problemi nel settore bancario che hanno condotto alla crisi.

Classificazione JEL: E21, E51