I salvataggi pubblici hanno reso le banche più prudenti nell'attività di prestito?

17 settembre 2012

In risposta alla crisi finanziaria le autorità di vari paesi hanno utilizzato denaro pubblico per ricapitalizzare le banche. Queste operazioni di salvataggio hanno indotto un ridimensionamento dei rischi nell'attività di credito delle banche interessate? Per rispondere a tale domanda, lo studio analizza i bilanci e le sottoscrizioni di prestiti sindacati relativi a 87 grandi banche con operatività internazionale. Di fronte al calo generalizzato dei volumi di sottoscrizione dei prestiti nel 2009, lo studio mostra che le banche oggetto di salvataggio non hanno ridotto la rischiosità dei nuovi prestiti in misura maggiore delle altre banche. Questi risultati possono contribuire alla valutazione in corso dei programmi pubblici di salvataggio bancario.

Classificazione JEL: G15, G21, G32, E51.