Rischio nelle operazioni di carry trade: uno sguardo alle valute di investimento dell'Asia-Pacifico

21 settembre 2007

L'articolo prende in esame le operazioni di carry trade in cui figurano come valute di investimento il dollaro australiano, il dollaro neozelandese, il peso filippino, la rupia indiana e la rupia indonesiana. L'analisi pare confermare l'ipotesi secondo cui il rischio di incorrere in perdite di cambio ingenti (downside risk) rappresenta un aspetto importante di siffatte strategie. Viene quindi proposto un metodo per quantificare tale rischio.

Classificazione JEL: F310, G150, G180, N250.