V. Il settore finanziario: prepararsi al futuro

25 giugno 2017

Il settore finanziario si confronta con un contesto in fase di miglioramento ma tuttora non privo di sfide. Le prospettive a breve termine sono migliorate sostanzialmente. Al contempo, i margini di intermediazione rimangono schiacciati verso il basso nelle principali economie e il settore è ancora alle prese con forze strutturali quali l'innovazione tecnologica e le spinte al consolidamento. In un contesto in cui i principali capitoli delle riforme regolamentari stanno per chiudersi, si aprono opportunità, per le banche e altre istituzioni finanziarie, di aumentare ulteriormente la propria capacità di tenuta. Un'area d'attenzione è rappresentata dai mercati mondiali di finanziamento in dollari statunitensi, che resteranno probabilmente un punto determinante di scarico delle pressioni durante gli episodi di tensione sul mercato. Il fatto che le banche continuino massicciamente a fare affidamento sul finanziamento a breve termine in dollari statunitensi, associato all'elevato grado di concentrazione e di interconnessione di tale mercato, sottolinea l'importanza della cooperazione in materia di supervisione e di poter disporre di misure di sostegno adeguate. Il fine ultimo è di avere un sistema finanziario più robusto che sia di ausilio a sostenere la tenuta dell'economia mondiale.