Principi fondamentali per sistemi di pagamento di importanza sistemica

21 gennaio 2001

Prefazione

Diverse iniziative internazionali sono attualmente in corso per preservare la stabilità del sistema finanziario mediante il rafforzamento delle sue infrastrutture. Il Comitato sui sistemi di pagamento e regolamento (CSPR) delle banche centrali dei paesi del Gruppo dei Dieci fornisce il proprio contributo a tale processo con l'elaborazione di principi fondamentali per sistemi di pagamento di importanza sistemica.

Nel maggio 1998 il CSPR aveva istituito il Gruppo di lavoro su principi e prassi nei sistemi di pagamento con il compito di analizzare i principi che dovrebbero presiedere all'impostazione e al funzionamento dei sistemi di pagamento in tutti i paesi. Tale Gruppo ha realizzato un consenso internazionale su tali principi. Esso era composto da rappresentanti non solo delle banche centrali dei paesi del G10 e della Banca centrale europea, ma anche di altre 11 banche centrali di paesi di tutto il mondo a diversi livelli di sviluppo economico, nonché del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale. Nell'elaborare principi di portata universale, esso ha consultato gruppi di banche centrali in Africa, nelle Americhe, in Asia, nel Bacino del Pacifico e in Europa.

Nel dicembre 1999 la Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI) ha pubblicato questi principi in un rapporto preliminare per la consultazione da parte della comunità finanziaria internazionale. Le risposte pervenute hanno evidenziato un solido e ampio consenso internazionale sui principi fondamentali. Dai commenti sia orali sia scritti è altresì emerso chiaramente che molti interlocutori avrebbero gradito indicazioni più dettagliate sull'interpretazione e sull'applicazione dei principi. In considerazione di ciò, il Gruppo di lavoro ha preparato una seconda parte del rapporto in cui vengono fornite tali indicazioni. Anche su questa parte sono stati sollecitati commenti, e le risposte inviate hanno dimostrato che continuava a esservi un ampio sostegno all'iniziativa e ai suoi risultati.

I principi sono volutamente enunciati in termini generali affinché possano risultare utili in tutti i paesi e mantenere la loro validità nel tempo. Essi non rappresentano uno schema prestabilito per l'impostazione o il funzionamento di un determinato sistema, ma indicano i criteri fondamentali che tutti i sistemi di pagamento di importanza sistemica dovrebbero soddisfare. La seconda parte del rapporto tratta quindi in modo più approfondito l'interpretazione dei principi, fornendo in maggior dettaglio esempi su questioni specifiche da affrontare nel porre in atto i principi e sul modo in cui queste sono state risolte in determinati contesti. Essa non intende, né potrebbe, proporre un modello unico per qualsiasi applicazione pratica dei principi. Si può constatare già ora che sia i principi fondamentali sia la seconda parte esplicativa del rapporto trovano largo impiego nell'analisi dei sistemi di pagamento e come guida per la loro sorveglianza e riforma. Questo era lo scopo cui mirava l'iniziativa; l'auspicio è che il rapporto possa mantenere la sua utilità per molti anni a venire.

Il CSPR desidera esprimere la sua gratitudine ai membri del Gruppo di lavoro e al suo Presidente, John Trundle della Bank of England, per il grande impegno dedicato alla preparazione di questo testo, nonché al Segretariato del Comitato presso la BRI per la valida assistenza. Il Comitato è altresì grato ai suoi ex Presidenti, William McDonough, che ha avviato l'iniziativa, e Wendelin Hartmann, per il costante incoraggiamento e il sostegno fornito a questa impresa.

Tommaso Padoa-Schioppa, Presidente  
Comitato sui sistemi di pagamento e regolamento